Logo Napoli calcio
Pioggia di gol al San Paolo, col Verona finisce 6-2!
Il Napoli soffre in avvio, Hamsik se lo riprende e lo guida alla larga vittoria. Poi si sblocca Higuain, autore di una tripletta. Callejon fa il capocannoniere, da incorniciare la partita di Insigne!
higua3.jpg

Per la partita del San Paolo Rafa Benitez conferma i tre quarti della linea a quattro vista contro lo Young Boys schierando Maggio e Ghoulam sulle fasce e Albiol centrale, accanto a cui ritorna in campo dal primo minuto Koulibaly. Jorginho in mediana con David Lopez, e Insigne, e non Mertens, dal primo minuto sulla trequarti con Hamsik e Callejon dietro al Pipita Higuain. 3-5-2 invece per Mandorlini che si affida a un centrocampo molto folto a supporto del tandem offensivo Gomez-Toni.

Nemmeno il tempo di iniziare e il Napoli si ritrova già a rincorrere. 27 i secondi sul cronometro prima che Hallfredsson freddi Rafael Cabral sul palo lungo con un sinistro poderoso, devastante quanto istintivo nel trasformare l’informe materia ricacciata alla buona dall’area partenopea in oro colato a uso e consumo di Mandorlini. Una doccia gelata per il Napoli, come si suol dire in gergo, che però non ci sta e dimostra fin da subito di potersi rialzare, schiacciando gli avversari alla disperata ricerca di un pronto pareggio. Già al quarto, infatti, è Insigne a muoversi bene in area scaligera colpendo di testa, non la sua specialità, per la respinta dell’altro Rafael, protagonista indiscusso del primo tempo nel completo dominio azzurro. Rotto solo al nono dal fulmineo contropiede ospite con ancora Hallfredsson che impegna il numero 1 partenopeo, che poi si salva sulla conclusione sporca di Toni.

Al 13esimo Insigne pesca precisamente Higuain in area per l’occasione più ghiotta dei primi 45 minuti. Il Pipita è perfetto nel coordinarsi e sfodera un sinistro di prima intenzione diretto sotto la traversa, ma Rafael si supera e alza in angolo con la mano di richiamo per un vero e proprio miracolo sportivo. Poi ancora dominio di casa con un Insigne strepitoso che in diverse occasioni punge instancabilmente un Verona esageratamente passivo prima dei gol negati a Jorginho, Higuain e Hamsik dall’estremo difensore brasiliano quando coi pugni quando a mano aperta. Ciononostante l’occasione in cui gli ospiti rischiano maggiormente di capitolare la crea proprio l’ex Jorginho al 31esimo quando alza la testa e asseconda il movimento a smarcarsi di Callejon per il tiro-cross in the box cogli avanzati azzurri che per poco non riescono a girare in rete, complice anche una deviazione impercettibile quanto fondamentale.

E così al 34esimo l’undici di Benitez va già in doppia cifra per quanto riguarda i corner e gli spettatori da casa cominciano a interrogarsi se, al posto della partita, non stiano vedendo il film Fort Apache. Insigne sei minuti dopo di mezz’esterno impegna seriamente ancora una volta Rafael sul primo palo ma è solo al 44esimo che Hamsik sale in cattedra per il gol dell’1-1 che chiude di fatto la frazione. L’azione palleggiata sulla trequarti trova sfogo col pallone calibrato di Insigne per Callejon che sceglie ancora il tiro-cross, smorzato da Koulibaly ritrovatosi in area per una delle sue occasionali sortite offensive. L’azione diventa così di colpo un rigore in movimento che Hamsik, accorrente, non sbaglia calciando in modo magistrale.

Il 71% di possesso palla che ha contraddistinto il primo tempo si concretizza nel continuum di gioco del secondo, con un Napoli molto propositivo che già al 48esimo prova a sfondare il muro scaligero con la doppia chance di Callejon. Prima Insigne lo trova solo davanti al portiere, col numero 7 che da posizione defilata calcia di piattone sopra la traversa, trovando invece l’esterno della rete poi, da medesima posizione, in verità anche per colpa dell’opposizione di un difensore avversario. Una botta perfida e insidiosa di Hamsik al 57esimo impegna Rafael in una parata tutt’altro che semplice, che riesce comunque a rifugiarsi in angolo sui cui sviluppi scaturisce il gol del primo vantaggio azzurro. L’estremo difensore di Mandorlini infatti si oppone alla prima conclusione dello slovacco ma non alla seconda, con il capitano del Napoli che si coordina per il tap-in al volo.

Ci si aspetterebbe quindi la gestione di palla propria dei sin prisa, sin pausa da parte dei padroni di casa, ma gli equilibri vengono di fatto violentemente sconvolti dall’entrata in campo di Nico Lopez che, al 66esimo, prende palla e fa il fenomeno saltando con un paio di tocchi prima David Lopez poi Koulibaly. Quindi batte Rafael sul primo palo riportando i suoi in partita. Che neanche dopo due minuti vede ancora il Napoli ritornare in avanti, meritatamente, con il primo gol in Campionato di Gonzalo Higuain. Il Pipita approfitta di una leggerezza di un centrocampista e, conquistata la palla, s’incunea nella difesa avversaria come un coltello caldo nel burro spiazzando infine Rafael per l’esplosione del San Paolo, che già da diversi minuti lo incitava a sbloccarsi.

Con le mosse di Mandorlini anche Benitez decide così di mettere in campo forze fresche. Il primo a entrare, al 70esimo, è Inler che rileva un buon Jorginho applaudito dai tifosi. Ma a farsi pericoloso è il Verona che ora prova il tutto per tutto, sbilanciandosi eccessivamente. Caos in area partenopea al 74esimo, prova ad approfittarne Nenè con una zampata, ma Rafael Cabral stavolta è felino e s’oppone alla meglio. Prima del contropiede del 76esimo di Hamsik che riparte per vie centrali con Callejon e Insigne ai lati in situazione di 3 contro 2. Alla fine opta per servire il primo che stoppa a seguire e indisturbato conclude in diagonale per il poker del Napoli. Settimo gol per lui, titolo di capocannoniere della Serie A Honda permettendo.

Mertens rileva al 78esimo Insigne, col pubblico che gli tributa una prima standing ovation (l’altra all’85esimo quando Henrique prende il posto di Hamsik), e con gli equilibri che saltano la partita s’accende ancora di più con rapidi capovolgimenti di fronte che, all’84esimo, portano alla rete del 5-2. La discesa di Albiol è strepitosa, il difensore spagnolo salta l’uomo e serve Higuain solo davanti alla porta per il tap-in che non si può sbagliare. Come il piattone di due minuti dopo che massimizza il cross dalla sinistra di Ghoulam. Tripletta che però deve rimandare, per via di una clamorosa svista dell’assistente che giudica la sua posizione, regolarissima, off-side, al 90esimo quando Mertens, usandolo per un uno-due, si fa atterrare in area guadagnandosi un sacrosanto rigore. Il Pipita va stesso lui dal dischetto firmando il suo quarto gol della partita, che poi son tre, rompendo definitivamente le sbarre in cui s’era rinchiuso e ruggendo insieme al San Paolo tutto per la festa di una partita difficile divenuta poi semplicissima solo nel finale. Da registrare all’88esimo, prima del rigore di Higuain, il palo colpito da Callejon su invito di Maggio.

26/10/2014 ore 21:47 | Articolo inserito da Gianvito Piscitiello
Condividi articolo su...
Potrebbero anche interessarti questi articoli...
mertens15.jpg
Offerte dalla Cina su Mertens, si rivede ...

Dopo la sconfitta del Napoli contro il Real Madrid i tifosi del Napoli non si aspettano di ritrovarsi con un altro ...
09/03/2017 15:54
napoli-mertenz.jpg
Sarri torna a vincere

Dopo tre sconfitte di fila nelle ultime tre partite il Napoli ritorna a vincere a Crotone.Sarri (strano ma vero) ...
24/10/2016 10:39
atalanta-napoli.jpg
Il Napoli cade con l'Atalanta

La settima di campionato è una giornata "no" per gli azzurri ospiti in casa dell'Atalanta. Un Napoli un po' ...
02/10/2016 19:32
primopiano_napoli_benfica.jpg
I probabili undici di Sarri per ...

Dopo aver archiviato la quinta di campionato il Napoli si prepara alla sfida di Champions contro il Benfica. 

26/09/2016 10:07
NAPOLI-CHIEVO-2-0-VIDEO-GOL-HIGHLIGHTS.jpg
Napoli-Chievo 2-0: Gabbiadini si sblocca

Nella quinta di campionata il turnover di Sarri ha un esito positivo: facile amministrazione per il Napoli che chiude ...
26/09/2016 09:30
laxalt-ghoulam-genoa-napoli-serie-a.jpg
Genoa - Napoli: probabili formazioni

Stasera riparte il campionato con la disputa della 5a giornata tra Genoa e ...
21/09/2016 17:54
maurizio-sarri-gonzalo-higuain-napoli-serie-a.jpg
De Laurentiis si affida a Sarri per blindare ...

L'Atletico Madrid, il Chelsea e il Psg sono a caccia dell'attaccante del Napoli. Svariate le offerte sono arrivate al ...
02/07/2016 09:59
slot-machine.jpg
I dati fiscali del primo trimestre 2016 per ...

Per quanto riguarda i dati fiscali dei primi mesi relativi al 2016 possiamo affermare tranquillamente che ...
23/06/2016 10:10
gianluca_lapadula_2.jpg
Lapadula sempre più vicino al Napoli

Il presidente del Pescara, Daniele Sebastiani, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss e ha confermato ...
16/06/2016 16:17
Kalidou-Koulibaly-Napoli.jpg
Rottura totale con Koulibaly. De Laurentiis ...

In casa Napoli si va verso la rottura totale con il difensore, ormai sempre meno ...
14/06/2016 16:21
225151686-646a15e3-592c-4b5f-a66f-5b3bba08da87.jpg
Probabili formazioni di Napoli-Atalanta

Dopo il colpo di arresto in casa della Roma gli azzurri di sarri si accingono ad affrontare l'Atalanta per confermare ...
01/05/2016 13:06
napoli-chievo-higuain.jpg
Napoli ritorna primo!

Dopo un mese non brillante con le ultime 5 partite da dimenticare il Napoli ritorna in corsa scudetto cancellando al ...
06/03/2016 10:49
gonzalo-higuain-660x350.jpg
Napoli vince anche contro il Carpi

Con il Carpi sono otto! Otto vittorie consecutive che spingono la squadra partenopea a mantenere ancora la vetta della ...
08/02/2016 14:42
2016-02-04_124528.jpg
VIDEO - Lazio vs Napoli 0-2 Full Highlights

Ecco il video, tratto dalla trasmissione 90°minuto, che ci racconta con precisione lo svolgimento della partita tra ...
04/02/2016 13:05
2016-02-04_124510.jpg
Napoli sempre in vetta

Non si ferma più il Napoli, con il condottiero Higuain in testa riesce a non mollare il primo posto in ...
04/02/2016 12:56